Debate Italia a Didacta

Sei qui://Debate Italia a Didacta

Debate Italia a Didacta

Vincitori prima edizione Debate a Didacta con il ministro BussettiDal 18 al 20 ottobre a Firenze si è svolta Didacta, il più importante appuntamento dedicato alla didattica e alla scuola del futuro.

La fiera si è sviluppata attorno a tre parole chiave Scoprire, stupirsi, educare, tre finalità importanti della Scuola ed ha offerto ai visitatori – docenti, operatori e stakeholder del mondo della scuola – convegni interessanti, work shop stimolanti e un’ampia area espositiva nella quale le aziende che lavorano per la scuola e la formazione hanno proposto i loro prodotti più innovativi.

Il Ministero dell’Istruzione – insieme a INDIRE – è stato protagonista dell’evento: in un grande stand ha dato spazio e voce a molte innovative esperienze didattiche, organizzative, formative diffuse nelle scuole italiane.

Tra queste – a cura della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione –  tra le Nuove Modalità di didattica del public speaking è stato presentato il Debate, di cui recentemente anche il Ministro Marco Bussetti ha riconosciuto la valenza didattica e formativa.

Alla presenza del sottosegretario Salvatore Giuliano e del Capo Dipartimento Carmela Palumbo, gli studenti  tra i migliori speaker delle prime Olimpiadi Nazionali di debate del 2017 –  Benedetta Leone, Federica Siressi, Sara Silletti dell’IS Pietro Sette di Santeramo in Colle, Francesca Spina dell’IS Da Collo di Conegliano, Sara Giordani del Liceo Bertolucci di Parma, Matteo Marongiu del Liceo Siotto-Pintor di Cagliari, Matteo Mentasti e Riccardo Cova del Liceo Scientifico Ferraris di Varese, Chiara Biasotti dell’IS Capirola di Len e Giacomo Maiucci di Montefiascone – nell’arena dello stand hanno dato una dimostrazione di che cosa è il debate confrontandosi, sostenendo il pro e il contro  sul topic Gli strumenti tecnologici favoriscono l’apprendimento.

Le due  squadre rappresentative delle scuole italiane – che  hanno avuto come coach il prof. Massimo Leone di Santeramo e il prof. Enea Cattaneo del Mosè Bianchi di Monza –  hanno dimostrato che  il debate restituisce la parola agli studenti dando loro gli strumenti per affrontare e discutere tematiche civili e sociali con competenza argomentativa e persuasiva, adeguata documentazione, capacità di parlare in pubblico rispettando le opinioni dell’interlocutore.

2018-11-06T09:20:32+00:006 novembre 2018|Comunicazioni|