Accordo di rete

Rete delle scuole "WeDebate"

Visto il D.P.R. n. 275/1999, art. 7, che prevede la possibilità per le istituzioni Scolastiche autonome di stipulare accordi di rete per perseguire comuni finalità istituzionali e realizzare attività e servizi per il personale delle istituzioni medesime;

Considerata l’opportunità di favorire le sinergie tra le scuole che attuano progetti di Debate;

Ritenuta valida la necessità che tali sinergie vengano sviluppate nel settore della formazione docenti e studenti;

Visti i piani triennali dell'offerta formativa delle scuole aderenti all'accordo nei quali è prevista la possibilità di promuovere o partecipare ad accordi di programmi per azioni di comune interesse istituzionale;

Ritenuto che il Debate consenta di sviluppare capacità di argomentazione e flessibilità, nonché di strutturare competenze trasversali che formano la personalità e che una rete, meglio di singole scuole, possa facilitare il raggiungimento di questi obiettivi

Considerato che detti obiettivi e finalità sono valorizzati e incentivati anche dalla legge 107/2015

Visto il documento di base della rete “WeDebate”, che qui si richiama in parte integrante, quale strumento progettuale sotteso al presente accordo di rete;

 

ART. 1 – PREMESSA

La premessa è parte integrante del presente accordo di rete.

ART. 2 – COSTITUZIONE

È costituita una rete denominata "WeDebate”

Possono chiedere di essere ammessi alla Rete istituzioni scolastiche ed enti che intendano perseguire lo sviluppo e la diffusione del Debate come pratica educativa e formativa.

ART. 3 – OGGETTO

L'accordo ha per oggetto:

  1. lo sviluppo e l’incremento delle esperienze di Debate tra le scuole della rete “WeDebate” e la diffusione e lo sviluppo di tale esperienza
  2. la realizzazione di materiali utili allo sviluppo e all’incremento dell’esperienza del Debate
  3. la realizzazione di corsi di formazione per docenti e studenti che intendono sperimentare esperienze di Debate nella loro scuola
  4. la realizzazione di confronti di Debate tra le scuole della rete
  5. la collaborazione con altre istituzioni locali, nazionali e internazionali per la realizzazione delle attività di Debate

Art. 4 - RISORSE FINANZIARIE E UMANE

Costituiscono risorse umane dell'accordo di rete:

  1. il personale in servizio nella scuola
  2. gli studenti in formazione
  3. i docenti, ex docenti, gli studenti, ex studenti iscritti all’Albo Formatori

Costituiscono risorse finanziarie dell'accordo di rete:

  1. quote di adesione annuale alla rete, come stabilito dall’art.8 dell’accordo, per ciascuna scuola aderente
  2. quote di partecipazione per le attività della rete
  3. eventuali contributi finanziari da parte del MIUR e di USR
  4. altri finanziamenti derivanti dalla partecipazione a progetti nazionali e internazionali
  5. eventuale contributo degli studenti partecipanti

ART. 5 STRUTTURA DELLA RETE

La rete si sviluppa territorialmente ed è coordinata direttamente dalla scuola capofila per le attività di cui al presente accordo. E’ prevista un’articolazione territoriale qualora localmente vi siano almeno 10 scuole partecipanti alla rete nazionale che potranno essere coordinate localmente da una scuola capofila territoriale dalle stesse individuata che si rapporta alla scuola capofila della Rete.

ART. 6 - ORGANI DELLA RETE

Gli organi della Rete sono l’Assemblea della Rete, la Scuola capofila, il Consiglio Nazionale e la Cabina di Regia

ART. 7 – ASSEMBLEA DELLA RETE

L’Assemblea è formata dai rappresentanti delle istituzioni e degli enti componenti la rete e si riunisce di regola annualmente; è validamente costituita in prima convocazione con almeno la metà più uno dei suoi componenti e in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti e delibera a maggioranza assoluta dei presenti; un verbale viene redatto ad ogni riunione.

I suoi compiti sono:

  1. individuare la scuola capofila
  2. individuare i componenti il Consiglio Nazionale
  3. approvare il Piano annuale delle attività, il bilancio Consuntivo delle Attività e la gestione economica.

Art. 8 – SCUOLA CAPOFILA

La Scuola capofila cura la gestione amministrativa, convoca l'Assemblea, custodisce i verbali redatti durante le riunioni, è responsabile della diffusione e del coordinamento di tutte le azioni della rete stessa.

Il dirigente scolastico pro tempore della scuola capofila è anche il legale rappresentante della rete.

L’Istituto capofila ha il compito di:

  1. organizzare le riunioni dell’Assemblea
  2. mantenere i contatti e assicurare la circolazione delle informazioni all'interno della Rete
  3. promuovere e organizzare incontri e contatti tra la rete e interlocutori esterni
  4. firmare i contratti di prestazione d'opera per l'avvio delle attività previste dall’accordo di rete
  5. curare la documentazione delle attività svolte e dei materiali prodotti
  6. convocare due volte all’anno il Consiglio nazionale
  7. convocare periodicamente la Cabina di Regia
  8. mettere a disposizione della rete un sito web su cui pubblicare i materiali
  9. tenere i contatti con il MIUR e USR per lo sviluppo della rete
  10. rappresentare la rete in tutte le occasioni in cui sia necessario illustrare i risultati del lavoro all’interno e all’esterno dell’amministrazione scolastica
  1. stipulare, per la parte di interesse comune, convenzioni con istituzioni, enti, associazioni o agenzie operanti sul territorio che intendono dare il loro apporto alla realizzazione di specifici obiettivi
  2. svolgere tutte le altre attività connesse con gli obiettivi del piano annuale e deliberate dall’Assemblea
  3. curare gli aspetti amministrativi contabili della rete.

I fondi derivanti dal versamento delle quote associative e da altri eventuali fonti sono depositati presso il conto bancario dell’istituto capofila.

Art. 9 - SCUOLA CAPOFILA TERRITORIALE

La scuola capofila territoriale è individuata da almeno 10 scuole aderenti alla rete nazionale e operanti in ambiti geografici regionali e/o interregionali geograficamente contigui. La scuola capofila territoriale fa parte del Consiglio nazionale e ha il compito di:

  1. raccordarsi con la scuola polo nazionale per tutte le attività a carattere nazionale
  2. sviluppare l’espansione e la pratica del Debate nel territorio di pertinenza;
  3. coordinare localmente la formazione verso studenti e docenti;
  4. organizzare e stimolare incontri di Debate
  5. selezionare la squadra partecipante alle diverse fasi delle Olimpiadi Nazionali;
  6. convocare due volte all’anno le scuole di riferimento
  7. curare gli aspetti contabili e amministrativi della propria rete di riferimento
  8. monitorare l’attività di sviluppo e di diffusione delle scuole della propria rete di riferimento

La scuola capofila territoriale riceve dalla scuola polo nazionale un contributo pari alla metà del contributo versato dalle scuole del proprio territorio.

Art. 10 – CONSIGLIO NAZIONALE

Il Consiglio nazionale è composto dai rappresentanti degli enti e delle scuole di riferimento territoriale individuate sulla base della struttura prevista dall’art. 5 del presente accordo.

Il Consiglio nazionale è convocato dal dirigente della scuola capofila che lo presiede ed è validamente costituito in prima convocazione con almeno la metà più uno dei suoi componenti e in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti e delibera a maggioranza assoluta dei presenti; un verbale viene redatto ad ogni riunione.

Ha il compito, anche articolandosi in gruppi di lavoro, di

  1. Individuare i componenti la Cabina di Regia
  2. predisporre le riunioni dell’Assemblea
  3. determinare il contributo annuale che ogni istituto deve corrispondere per il funzionamento della Rete
  4. predisporre il Piano annuale delle attività, il bilancio Consuntivo delle Attività e la gestione economica:
  5. definire l’articolazione territoriale ed operativa della rete
  6. individuare gli ambiti operativi in cui articolare le attività della Rete e da assegnare a gruppi di lavoro
  7. favorire i contatti tra le reti territoriali
  8. monitorare le attività delle reti territoriali
  9. escludere dalla rete i partecipanti che non ottemperino agli impegni sottoscritti con il presente accordo

Art. 11 – CABINA DI REGIA

La Cabina di regia è composta da cinque componenti scelti dal Consiglio Nazionale, il rappresentante della Scuola capofila e un rappresentante del MIUR con il compito di

  1. deliberare ed attivare tutte le iniziative necessarie al raggiungimento delle finalità della rete
  2. promuovere convenzioni ed accordi con Università, Enti Pubblici e Privati
  3. deliberare l’adesione di nuovi soggetti
  4. supportare la scuola capofila e le scuole capofila territoriali nei loro compiti
  5. proporre al Consiglio Nazionale la composizione dei gruppi di lavoro

Art. 12 – ADESIONE E IMPEGNI DELLE SCUOLE ADERENTI

Le scuole che intendono aderire alla Rete devono:

  1. sottoscrivere il presente accordo;
  2. far pervenire alla segreteria della scuola capofila la seguente documentazione:
    1. dichiarazione di impegno all’inserimento nel P.T.O.F. dell’attività di Debate
    2. versamento della quota annua di partecipazione, definita dal Consiglio Nazionale che sarà suddivisa tra scuola capofila territoriale e scuola capofila nazionale
    3. modulo di adesione sottoscritto con l’indicazione di cognome, nome, telefono e mail del docente referente del progetto

e si impegnano a

  1. partecipare alle attività di formazione anche eventualmente con l’apporto proprio di contributi
  2. partecipare ad almeno due attività di Debate
  3. favorire la partecipazione degli studenti ad occasioni di confronto nazionali e internazionali, anche secondo il piano annuale delle attività deliberate dalla rete

Art. 13 – DURATA E CONFERMA DELL’ACCORDO

Il presente accordo ha durata triennale (31 agosto 2021)

La partecipazione è confermata annualmente con il versamento della quota di partecipazione.

Art.14 – ESCLUSIONE E RECESSO

Gli aderenti alla rete possono recedere dall’accordo in qualsiasi momento.

Il consiglio Nazionale può deliberare l’esclusione dalla rete per gli aderenti che non adempiano agli impegni del presente accordo.

Non sarà restituita la quota di adesione annuale dovuta.

Art. 15 – ALLARGAMENTO DELLA RETE

L'accordo è aperto all'adesione di altri enti e istituzioni scolastiche che accettino le finalità dell'accordo medesimo e ne condividano le attività previste.

La Cabina di Regia delibera la collaborazione con altri soggetti anche attraverso apposite convenzioni.

Art. 16 – UTILIZZO DEI MATERIALI

I materiali didattici realizzati nell’ambito della rete sono di uso esclusivo dei soggetti facenti parti della rete con clausola di riservatezza; non hanno un prezzo né sono cedibili a terzi.

Ferma restando la salvaguardia dei diritti riguardanti il copyright anche internazionale, ciascun istituto partecipante alla rete si impegna a non diffondere detto materiale presso esterni o presso altre scuole non appartenenti alla rete, senza il consenso del Dirigente della Scuola capofila della Rete.

Art. 17 – MONITORAGGIO DELLE ATTIVITÀ

Il progetto di rete e le attività realizzate saranno monitorate e valutate con strumenti stabiliti dalla Cabina di Regia.

Art. 18 – EMENDAMENTI

Il presente accordo potrà essere emendato dall'Assemblea, con delibera assunta in prima convocazione con maggioranza qualificata dei due terzi dei presenti e in seconda convocazione con maggioranza semplice dei presenti.

Art. 19 – NORME TRANSITORIE E FINALI

Nelle more della costituzione delle reti territoriali svolgono la funzione di scuola capofila territotoriale le ex scuole polo regionali delle Olimpiadi 2017, salvo diversi accordi territoriali

L'accordo è pubblicato all'Albo e depositato presso l'Ufficio di Segreteria di ciascuna delle scuole aderenti.

Per quanto non espressamente previsto e/o disciplinato dal presente accordo di rete, si rinvia alle norme generali in materia di istruzione.

 

Art. 20 – SOTTOSCRIZIONE DELL’ACCORDO

Al presente accordo di rete aderisce

________________________________________________________________(nome della scuola)

codice ministeriale_______________________ , sita in___________________________________

prov di______________in via________________________________________ tel.__________________________________

mail ______________________________________________________________________

Dati Referente

Nome e Cognome_________________________________________________________________

E-mail_____________________________________: Telefono_____________________________

data

Il Dirigente Scolastico